In risposta al Sindaco uscente

via emo
Signor Sboarina,
trovo nella cassetta delle lettere un suo invito a votarla al ballottaggio affinché lei possa completare le “grandi opere” avviate nei cinque anni in cui la sua amministrazione ha governato la città.
La sorte ha riservato alla nostra famiglia una complicata convivenza con la disabilità, per cui avevamo entusiasticamente apprezzato l’approvazione del PEBA (Piano Eliminazione Barriere Architettoniche), sebbene limitato al solo centro del centro storico, confidando che poi si sarebbe provveduto nei quartieri.
Bene, delle 2.304 criticità individuate, dal 2018 a oggi ne sono state risolte poche decine; di questo passo solo nel 2600 si potrà passare al resto della città. Le auguro lunga e felice vita, ma non credo che sia un traguardo alla sua portata.
Ed è troppo tardi ora promettere di fare domani ciò che doveva fare ieri.
Capirà che, stando così le cose, non mi è possibile aderire al suo invito anche se sono
sicuro che, nel caso fosse rieletto, saprà dimostrare più sprint (cito a caso) nella
realizzazione del nuovo stadio…

 4 total views,  1 views today

0Shares
Spread the love