PulcinellaLocuzione tipica dell’area campana velocemente diffusa in tutto il Meridione d’Italia.
E’ simmetrico all’Oh Signur o Ussignur nordico, ma anche al lombardo Eh, la Madonna! (cfr. Cochi e Renato).
Docile e adattabile esprime – a seconda del contesto – stupore, meraviglia, sorpresa, ma anche disagio e preoccupazione. Può precedere morbidamente un’incazzatura: Uh Maronn!… Che cazz ‘a cumbinato? sceneggiato all’occorrenza con mani sulla testa e sguardo al cielo tipo San Sebastiano.

Reperibile anche come sollecitazione di un intervento divino senza però chiederlo esplicitamente (chi vo’ capi’, capisce):
Dove sta Zazá?!
Uh, Maronna mia…
Come fa Zazá,
senza Isaia?…
[Dove sta Zazà; Cioffi, Cutolo]

Qui, più terra terra, si raccolgono gli Uhmaronn! che vengono in mente di fronte a certe vicende quotidiane o alle sortite della politica, ma anche quelli divertiti e piacevoli suggeriti da cose belle da raccontare, disegnare o fermare in un fotogramma.

Continua, con spirito un po’ diverso, il cammino iniziato 15 anni fa con Diarioacido (www.gianfalco.it)

Buona navigazione e tornate!

 

 

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •