Dall’Ucraina badanti veloci ma quadri di Castelvecchio lenti

15 Maggio 2016 0 di gianni falcone

ritorno quadri a Castelvecchio
Versioni altalenanti e complicazioni burocratiche ritardano il ritorno dei quadri rubati a Castelvecchio.

[su Verona In] I quadri sono stati ritrovati, anche se qualche malpensante ancora azzarda dubbi vista la moltitudine egiziana delle varie versioni provenienti dall’Ucraina, dal rinvenimento nei boschi alla comparsa in un fantomatico appartamento.
Ma i dubbi più consistenti avvolgono la data del rientro a Castelvecchio: il presidente ucraino Poroshenko (che sembra quasi un accorato ricordo: el poro scenco) ha affidato a un tale Eliseev addirittura il compito di certificare l’autenticità delle tele e successivamente organizzare la spedizione, naturalmente con l’immancabile corredo di qualche migliaio di adempimenti burocratici.
Il sospetto è che da quelle parti si voglia sfruttare l’evento mediaticamente, ma anche qui l’attesa conviene: fa audience e tiene in vista amministratori, giudici, politici, investigatori e chiunque abbia voglia di dire la sua sull’argomento.
Per la festa c’è tempo.

0Shares
Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •